Emozioni in viso!

mappa-emozioni

Il nostro corpo parla, il nostro viso riflette ciò che stiamo vivendo

5 Consigli per chi soffre di Attacchi di Panico

cat-lib

 

La maggior parte dei miei pazienti lamenta Disturbi d’Ansia.

Cosa significa soffrire di un Disturbo d’Ansia? Immaginate di dover sostenere un esame difficile, avete paura, vi tremano le gambe, vi sudano le mani, avertite la bocca secca, dovete andare in bagno, vi batte forte il cuore e la vostra mente non riesce ad essere “lucida”.

Ecco, questo è lo stato semi-permanente delle persone che soffrono d’ansia. L’esempio è un pò estremo ma grossolanamente succede questo, il nostro “sistema di allarme” è sempre attivo o si attiva in determinate situazioni apparentemente innocue. Vivere in questo modo è davvero pesante.

Spesso all’ansia costante si accompagnano Attacchi di Panico ovvero, l’insorgenza improvvisa dei sintomi sotto elencati:

  • oppressione o fastidio al petto;
  • tachicardia
  • sensazione di soffocamento;
  • respiro corto o sensazione di asfissia o iperventilazione
  • sensazioni di sbandamento, instabilità e svenimento
  • paura di morire;
  • sensazioni di torpore o di formicolio;
  • paura di impazzire o di perdere il controllo;
  • sudore diffuso;
  • sensazioni di irrealtà, di stranezza, di distacco dall’ambiente;
  • vampate o brividi

Gli attacchi si verificano  all’improvviso come un fulmine a ciel sereno, durano pochi minuti e sono accompagnati dalla sensazione di poter morire,  di perdere il controllo o di impazzire.

Se queste caratteristiche ti sono familiari e non sai come affrontarle, oggi ti offro alcuni consigli:

  1. Sappi che  DURERA’ POCO: l’attacco, come già affermato, dura pochi minuti e come è venuto rapidamente altrettanto rapidamente se ne andrà.
  2. Sappi che NON STAI MORENDO, NE’ PUOI MORIRE PER UN ATTACCO DI PANICO. Anche se le sensazioni sono terribili, ti sembra di impazzire e sei convinto che in quegli attimi infiniti potresti morire, ricorda a te stesso che è  ANSIA.
  3. IMPARA A RESPIRARE IN MODO LENTO E REGOLARE.
  4. .GLI ATTACCHI DI PANICO SONO SOLO UN SINTOMO, sono la punta dell’iceberg di una sofferenza interiore ben più grande di cui siamo spesso poco coscienti.
  5. Dagli attacchi di panico SI PUO’ GUARIRE!

 

L’ansia condiziona negativamente la tua vita, il tuo benessere psico-fisico, le tue relazioni, la tua serenitàNon subirla passivamente!

 

Dott.ssa Desirè Roberto Contatti

 

8 MARZO 2017

L’incontro NON è riservato solo ad un pubblico femminile ma è aperto a tutti.

Quali sono gli argomenti che affronteremo?

  • Uomo e donna, così simili, così diversi!
  • Rapporto di coppia: conoscere l’altro per capirsi meglio.

diapositiva1

 

CONSULENZA GRATUITA 8 MARZO 2017

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, in un’ottica di  PREVENZIONE PSICOLOGICA, si offre CONSULENZA GRATUITA  (su prenotazione) per tutte le DONNE.

Per info e prenotazione: Contatti

 

 

diapositiva1

“…Siamo così
È difficile spiegare
Certe giornate amare, lascia stare
Tanto ci potrai trovare qui
Con le nostre notti bianche
Ma non saremo stanche neanche quando
Ti diremo ancora un altro sì”   (F. Mannoia)

Donne: un mondo velato da mille sfaccettature.

Donne dedite alla casa, alla cura dei figli, al benessere del loro nido, donne mogli, mamme, amiche, donne in carriera. Donne apparentemente instancabili, donne che donano sorrisi e che spesso nascondono il proprio dolore dietro un flebile sorriso.

Donna questo spazio è per te!

 

 

 

 

26 Febbraio 2017

Incontro tematico: PSICOLOGIA & NUTRIZIONE

dimagrire

Quali sono gli ostacoli mentali alla perdita di peso? Perché iniziamo a seguire una dieta e poi ci arrendiamo?

Ti aspetto il giorno 26 febbraio alle ore 18,00 presso lo studio  “Nutrizione e dietetica clinica” via Dante Alighieri, 17. Gesualdo (AV).

Un incontro tematico in cui si parlerà proprio di questo.

Iniziamo oggi a prenderci cura di noi.

L’incontro è gratuito ma è necessaria la prenotazione, per info Contatti

Buona giornata a tutti.

Dott.ssa Desirè Roberto

PERCHE’ LA DIETA NON FUNZIONA?

Laura (38 anni): “Ho seguito una dieta per 5 mesi perdendo 10kg, un risultato davvero soddisfacente. Il problema è che ora sono bloccata, non riesco a continuare anzi, ho ripreso a mangiare in modo…

Sorgente: PERCHE’ LA DIETA NON FUNZIONA?

I segreti del SUCCESSO

TI SEI MAI CHIESTO

QUAL E’ LA “CHIAVE” DEL SUCCESSO NELLA VITA? 

 

uovo1

Un giovane indiano passeggiava solo nella foresta. Trovò un uovo di aquila. Credendo che si trattasse di un uovo di gallina selvatica, lo mise in un nido di gallina selvatica.
L’uccellino crebbe circondato da galline. Si mise a camminare come una gallina, a chiocciare come una gallina, a beccare come una gallina.

Un bel giorno di primavera, il giovane uccello vide una cosa magnifica: era un grandissimo uccello che s’innalzava volteggiando nell’aria, con grande eleganza. “Che uccello è?”, chiese la piccola aquila cresciuta fra le galline selvatiche. “È un’aquila, il più bello fra tutti gli uccelli!”. La piccola aquila fantasticava su quanto sarebbe stato magnifico riuscire a volare con così tanta grazia; ma siccome pensava che non avrebbe mai potuto essere un’aquila, il giovane uccello dimenticò velocemente il suo sogno.
Visse tutta la sua vita e morì credendo di essere una gallina selvatica”.

(FIABA TRADIZIONALE DEGLI INDIANI D’AMERICA)

Spesso sei come questa piccola aquila: hai potenzialità non sfruttate, doni, talenti che potrebbero permetterti di realizzarti e raggiungere ciò che sogni eppure resti lì, nel tuo nido ad osservare gli altri volare. Vivi una vita che non ti soddisfa perchè pensi di non poter fare di più.

Cosa manca?  AUTOSTIMA! Caro lettore, per avere il coraggio di lanciarti e provare a prendere ciò che desideri nella tua vita c’è bisogno di autostima.

Perchè? Molte risposte a questa domanda sono da ricercare nel tuo “nido”. I genitori e il contesto in cui viviamo, hanno una particolare influenza sullo sviluppo della nostra autostima. Le persone che non hanno avuto modo di sviluppare una buona autostima nell’infanzia,  solitamente, una volta diventate adulte, cercano qualcuno o qualcosa che gli dia costanti rassicurazioni sulle proprie capacità e sul proprio valore personale.

Se non abbiamo sviluppato una buona autostima nell’infanzia resteremo “galline” per sempre? NO, ASSOLUTAMENTE!

Prendere consapevolezza della propria bassa autostima è il primo passo per lavorarci. Richiede un costante lavoro su se stessi, con l’obiettivo di scardinare pensieri radicati nel tempo riguardanti il nostro scarso valore personale ma questo non è impossibile!

Dott.ssa Desirè Roberto

Contatti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: