USO DEL CELLULARE IN GRAVIDANZA E IPERATTIVITA’? UN’IPOTESI!

cellulare
Quanto può far male per le donne in gravidanza l’uso del telefonino e l’esposizione del feto alle onde elettromagnetiche?
Secondo uno studio condotto dagli scienziati presso la Yale School of Medicine, l’esposizione dell’utero alle radiazioni del cellulare, potrebbe essere una possibile causa di diagnosi di Sindrome da Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD). Questa ipotesi nasce dalle osservazioni condotte su roditori, feti esposti alle radiazioni del cellulare, potrebbero soffrire di problemi comportamentali e avere una ridotta capacità mentale. La corteccia prefrontale, coinvolta nei Deficit Attentivi dei pazienti con problematiche dell’attenzione, è anche la parte del cervello che sembra essere maggiormente colpita dalle radiazioni. I topi sottoposti a radiazioni, tendono ad essere più iperattivi e, sono dotati di minore capacità mnemonica, i problemi comportamentali riscontrati, somigliano a quelli dell’ ADHD. Gli scienziati hanno attribuito questo mutamento comportamentale ad un effetto durante la gravidanza nello sviluppo dei neuroni nella corteccia cerebrale. Gli studiosi deducono da questo esperimento che l’incremento dei disturbi comportamentali dei bambini, potrebbe essere in parte provocato all’esposizione dei feti al telefono cellulare.
Dott.ssa Desirè Roberto
Bibliografia
K. N. Peart, G. Gan, Xiao-Bing Gao. (2012). Cell phone use may cause behavioural disorders in offspring. Yale School of Medicine News.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: